Condensatori

: 159.859 prodotti trovati
0 filtro/i selezionato/i
159.859 prodotti trovati Per aggiornare i risultati, fai clic su "Applica filtri"
Min/Max Disponibilità

Quando la casella Ricorda è selezionata, verranno memorizzate le tue ultime preferenze dei filtri per le ricerche future

Conformità
Min/Max Produttore
Min/Max Capacità
Min/Max Tensione Continua (VDC)
Min/Max Tolleranza Capacità
Imballaggio

I contract price non sono al momento disponibili. I prezzi visualizzati sono i prezzi al dettaglio standard. I contract price verranno applicati agli ordini in fase di elaborazione.

Offriamo una vasta gamma di condensatori per soddisfare un'ampia varietà di applicazioni. Ecco alcune informazioni sui tipi di condensatori, sul loro funzionamento, sulla scelta e sulle applicazioni.

Un condensatore è un dispositivo che immagazzina energia elettrica in un campo elettrico accumulando cariche elettriche su due superfici vicine ma isolate tra loro. È un componente elettronico passivo con due terminali.

Come funziona un condensatore?

La maggior parte dei condensatori contiene almeno due conduttori elettrici, spesso sotto forma di piastre o superfici metalliche separate da un mezzo dielettrico. Il conduttore può essere una lamina, un film sottile, un cordone di metallo sinterizzato o un elettrolita. Il dielettrico non-conduttore agisce per aumentare la capacità di carica del condensatore.

Quando si applica una tensione ai terminali di un condensatore, si sviluppa un campo elettrico attraverso il dielettrico, facendo in modo che una carica netta positiva si raccolga su una piastra e una carica netta negativa si raccolga sull'altra. Non c'è corrente che attraversi effettivamente il dielettrico. Tuttavia, c'è un flusso di carica attraverso il circuito sorgente. Se la condizione si mantiene per un periodo sufficientemente lungo, la corrente attraverso il circuito sorgente cessa. Se si applica una tensione variabile nel tempo attraverso i conduttori del condensatore, la sorgente sperimenta una corrente continua dovuta ai cicli di carica e scarica del condensatore.

Tipi di condensatori

Ceramico: Il condensatore ceramico è una delle forme più utilizzate. Il materiale utilizzato in questo tipo di condensatore è dielettrico. I condensatori ceramici sono dispositivi non polari.

I condensatori ceramici sono classificati in tre gruppi:
  1. Condensatori ceramici a disco con terminali
  2. Condensatori ceramici multi strato a montaggio superficiale
  3. Condensatori ceramici a disco senza piombo per microonde

Condensatori a film I condensatori a film sono noti anche come a film polimerico, film plastico o film dielettrico. Il vantaggio dei condensatori a film è che sono poco costosi e hanno una durata illimitata. Il range di tensione generale di questi condensatori va da da 50V a 2kV.

Condensatori a film di potenza: Le tecniche di costruzione e i materiali utilizzati nei condensatori a film di potenza sono simili a quelli dei normali condensatori a film. Polipropilene usato come dielettrico

Condensatori elettrolitici: In un condensatore elettrolitico è presente un anodo metallico rivestito da uno strato ossidato, utilizzato come dielettrico. Questi condensatori sono polarizzati. I condensatori elettrolitici sono classificati in base al loro dielettrico:
  1. Condensatori elettrolitici in alluminio - ossido di alluminio (dielettrico).
  2. Condensatori elettrolitici al tantalio - pentossido di tantalio (dielettrico).
  3. Condensatori elettrolitici al niobio - pentossido di niobio (dielettrico).

II condensatori di carta utilizzano la carta come materiale dielettrico. La quantità di carica elettrica immagazzinata dal condensatore di carta è fissa. È costituito da due piastre metalliche e dal dielettrico di carta posto tra di esse.

Come scegliere un condensatore

Quando si decide il tipo di condensatore, occorre considerare una serie di fattori:
  1. Dimensioni  - Sia in termini di volume fisico che di capacità.
  2. Tensione massima  - Ogni condensatore è classificato per una tensione massima che può essere scaricata su di esso.
  3. Corrente di dispersione  - I condensatori non sono perfetti. Ogni condensatore è soggetto a perdere una piccola quantità di corrente attraverso il dielettrico, da un terminale all'altro. Le perdite causano un lento ma inesorabile esaurimento dell'energia immagazzinata nel condensatore.
  4. Resistenza in serie equivalente (ESR)  - I terminali di un condensatore presentano sempre una resistenza piccola ma misurabile, solitamente inferiore a 0,01 Ω. Ciò produrrà calore e perdita di potenza con correnti maggiori.
  5. Tolleranza - Anche i condensatori non possono avere una capacità esatta e precisa. Ogni condensatore è indicato per la sua capacità nominale ma, a seconda del tipo, il valore esatto può variare da ±1% a ±20% del valore desiderato.

Applicazioni dei condensatori

  1. Immagazzinamento dell’energia
  2. Condizionamento di potenza
  3. Potenza pulsata
  4. Correzione del fattore di potenza
  5. Sensori
  6. Accoppiamento
  7. Sintonizzazione
  8. Disaccoppiamento
  9. Soppressione
  10. Filtri passa-alto e passa-basso
  11. Filtri antidisturbo e snubber